Vini

La prima vendemmia a Feudi del Pisciotto è stata quella del 2007, che nonostante la giovane età delle viti ha dato risultati straordinari per tutte le varietà. Paolo Panerai, a cui fa riferimento l’azienda, ha così pensato di sposare il vino con la grande moda e ha chiesto ai migliori stilisti italiani di vestire questi nuovi grandi vini siciliani. Parte del ricavato delle vendite è stato e sarà destinato anno dopo anno al restauro di un’opera d’arte fra le tantissime della Sicilia. Il matrimonio è avvenuto con la generosa collaborazione di Valentino, Versace, Missoni, Blumarine, Alberta Ferretti, Gianfranco Ferré, Brioni, Gian Battista Valli e Carolina Marengo.
Alla linea Grandi stilisti s’affianca la linea base per offrire al mercato vini di pronta beva, ma di notevole qualità a un prezzo contenuto, sotto il marchio Baglio del Sole. Tutti i vini della Collezione grandi Stilisti e anche il Nero d’Avola del Baglio, hanno ricevuto da subito rating molto alti, dai Tre Bicchieri punteggi di 92-93 centesimi da Wine Spectator a Robert Parker. Con la vendemmia 2011 si è materializzata la sfida più difficile ma anche più affascinante per un produttore, da un’idea di Giacomo Tachis interpretata dall’enologo Alessandro Cellai. La vinificazione, per di più in Sicilia, del Pinot Nero. Per celebrare questo successo è stato scelto il nome della prima opera d’arte di cui Feudi si è impegnato a finanziare il restauro con il contributo dei grandi stilisti: L’Eterno con cui il suo autore Giacomo Serpotta, genio del ’700, ha battezzato la grande scultura dedicata all’immagine di Dio.

SCOPRI I NOSTRI VINI